Elezioni 2013, Fini è finalmente finito. Scomparse le destrine italiane.


Fini è finalmente finito!

Domani, mercoledì 27, alle ore 18.30, nella “nostra” Piazza San Babila:

i camerati della destra milanese, appartenenti a tutte le sigle, brinderanno alla
“morte politica” dell’infame traditore Fini, escluso dalla camera dei deputati.

Il commento di Roberto Jonghi

Il risultato de La Destra è stato, senza mezzi termini (che non mi appartengono), pessimo. Il partito di Francesco Storace, nel quale mi sono candidato come indipendente, alla camera dei deputati, ha subito un tracollo, finendo con le altre… “destre terminali” dello zero virgola. La colpa di questo risultato è mia, nostra, di tutta una comunità umana e politica che non ha raccolto il grido d’allarme e l’appello unitario lanciato, da tempo, ben prima delle elezioni, da Marcello Veneziani e Renato Besana. Divisi non andiamo da nessuna parte: prendiamo solo i voti dei militanti, di parenti e amici. Questa e la tragica realtà: diamoci una svegliata, ed uniamoci, prima di scomparire definitivamente dalla scena politica italiana ed europea. Noi non siamo culturalmente democratici, non giudichiamo affatto la validità dei nostri Valori e delle nostre Idee, dai voti presi ma se partecipiamo ad una competizione elettorale, dobbiamo farlo per vincere, almeno per provarci, e, comunque, per fare una figura decente, per ottenere una minima e degna rappresentanza politica nelle istituzioni. Invece, divisi, manco riusciamo a presentare le liste, come avvenuto in regione Lombardia. Facciamo, quindi, tutti, una seria autocritica, riprendiamo subito in mano il progetto Itaca, torniamo a fare buona Politica, anche perché, con questo parlamento, così diviso, si tornerà presto a votare e, questa volta, dobbiamo farci trovare preparati. Per quanto mi riguarda, a prescindere dai risultati elettorali, sono assolutamente sereno, perchè ho fatto il mio dovere, combattendo, dalla parte giusta, una buona battaglia politica, culturale ed ideale. Ora “mi lecco le ferite” ed analizzo attentamente i dati, domani brinderò alla “morte politica” dell’infame traditore Fini, e dopodomani sarò, nuovamente in campo, pronto a nuove sfide: boia chi molla!

ROBERTO JONGHI LAVARINI

Prima analisi del voto

Prima analisi generale dei risultati elettorali:

1) Straordinaria affermazione del movimento 5 Stelle di Grillo, come voto di protesta popolare, anti-sistema, contro la casta e contro l’euro.
2) Clamorosa sconfitta politica della sinistra di Bersani e del centro plutocratico di Monti (con l’esclusione dell’infame Fini dal parlamento).

2) Grande rimonta di Berlusconi e del PDL. Tenuta sostanziale della Lega. Si salvano i Fratelli d’Italia mentre La Destra sparisce sotto l’1%.

Scomparse le destrine italiane.

Veramente tragici e penosi i risultati della destra italiana, mai così divisa, come in queste elezioni. Ecco i risultati nazionali definitivi al Senato:

Fratelli d’Italia: 1,92%

La Destra: 0,72%

Forza Nuova: 0,26%

Fiamma Tricolore: 0,17%

Casa Pound: 0,13%

A questi si aggiungono lo 0,14% ottenuto da Progetto Nazionale in Veneto e lo 0,10% da Rifondazione Missina in Campania. La destra (sociale, radicale ed identitaria) tragicomicamente divisa in sette liste, intercetta solo il voto della base militante e, nel caso di Fratelli d’Italia , anche quello del suo apparato e delle sue piccole clientele.

Altri articoli:

http://destrapermilano.blogspot.it/2013/02/auspici-e-pronostici-elettorali.html
http://destrapermilano.blogspot.it/2013/02/appello-unitario-del-conte-fernando.html

Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...