AMBASCIATORE DI ROMANIA, DI EDUCAZIONE E UMANITÀ


 Integrazione e identità, ripartendo dall’infanzia.

Arpeggio_Roua_Ambasador_Constantinescu_Elena_Postelnicu_Foto_Constantin_Sorici

Arpeggio&Roua

Non è certo frequente che a Roma, in un contesto accademico e diplomatico di particolare rilievo nella vita culturale e sociale della Capitale, il capo di una missione diplomatica europea, così in vista, si renda promotore di una iniziativa rivolta a promuovere, a cominciare dai più piccoli, la lingua, la cultura, le tradizioni popolari, come le danze e i canti del folclore nazionale. E’ il caso dell’Accademia di Romania, dell’Ambasciata a Roma di tale grande nazione, in persona di S.E. Dana Manuela Constantinescu.

L’evento saliente ha visto il 23 maggio 2015, artisti di ogni età e di ogni specifico talento:  poeti, cantanti dei cori e musicisti  di ogni strumento , lirici e promettenti stelle del ballo, della recitazione, attori e matematici, sportivi, presentatori e comici,  dinanzi ad un pubblico altamente qualificato di  scrittori e giornalisti, prelati, mediatori culturali, legali, storici e sociologi,  educatori, promotori di eventi, imprenditori della comunicazione radio-televisiva, dell’editoria e dell’arte. Per  presentare e diremmo inaugurare un progetto educativo più che ambizioso, rivolto alla comunità italiana e romena immigrata in Italia, alle famiglie, scuole e associazioni,  ripartendo  dall’infanzia.WP_20150523_19_58_38_SCF

Stipata come non mai l’Aula Magna dell’Accademia di Romania, che pur vide i fasti artistici, lirici e dell’alta cultura della sorella nazione latina nell’Urbe, fin dagli Anni Trenta. Siamo certi, avendo raccolto le impressioni e gli auspici delle centinaia di presenti grandi e piccoli, che tale progetto  didattico e socio-culturale, suffragato dall’entusiasmo dei genitori e dei figli, adolescenti e bambini, non potrà che destare la commossa adesione della grande comunità romena in Roma e nell’Italia Centrale. E da Roma per tutta la penisola italiana.

Non è sfuggito agli osservatori, agli operatori della comunicazione, ai sociologi,  e, potremmo dire, agli autentici amici della Romania presenti, il livello di coinvolgimento di questa meravigliosa diaspora dei romeni in Italia; che annovera almeno centocinquanta mila persone nella Capitale. Tanto da rappresentare, con un milione di lavoratori e relativi nuclei familiari, la seconda forza lavoro nel Paese.

Accademia_di_Romania_23_maggio_2015

Questo primato della Diaspora romena, che già nell’estate del 2014 avemmo modo di conoscere e spiegare in un ampia intervista a Costanţa, in occasione della sua kermesse internazionale, se per un verso fu motivo di malinconia propria del distacco doloroso dalla terra natìa, come lo è sempre la dispersione di un popolo nel mondo, per altri  versi rappresenta  fonte e occasione storica di affermazione e rigenerazione dell’identità romena e latina nell’Europa Occidentale.

Accademia_di_Romania_23_maggio_Foto_Sorici_Constantin3

Arpeggio&Roua

Siamo certi che il graduale miglioramento delle condizioni socio-economiche e dello stesso tessuto sociale romeno in Patria, condurrà, così com’è in atto in altre nazioni dell’Europa Orientale, parimenti uscite da condizioni storiche similari, al progressivo  raggiungimento degli standard moderni di benessere propri dell’umana aspirazione, e che oggi vengono rappresentati, nonostante la crisi planetaria, con quelli dell’Europa comunitaria, dell’Occidente economicamente e socialmente avanzato.

Noi siamo convinti, conoscendo vieppiù l’anima romena, che i valori etici, spirituali, religiosi, e di solidarietà umana, che originano dalla Romania profonda, dalla sua tradizione, cultura  e fierezza, vadano riemergendo irresistibilmente. Valori che dovranno apportare a questo processo, che l’accennato progetto intende perseguire e valorizzare, una spinta propulsiva che renda onore e successo, rispetto e decoro  all’identità rumena in Patria ed in questa loro seconda  Patria italiana.Accademia_di_Romania_23_maggio

Ci auguriamo altresì,  che il succedersi di tali iniziative didattiche, di promozione socio-culturale e d’integrazione, di cui rendiamo certamente merito allo zelo e alla passione di  S.E. l’Ambasciatore Constantinescu, possa, col supporto di validissimi coadiutori e sponsor, ribaltare ed  archiviare per sempre quella cattiva immagine che certa stampa, demagogia e  becera retorica, per troppo tempo, vollero gratuitamente quanto impunemente infliggere all’identità rumena in Italia, e tanto ingiustamente  al  milione di lavoratori onesti  quì  immigrati.

Spetterà a tutti gli autentici amici italiani della Nazione romena, cooperare in questo sforzo di rigenerazione, con quello spirito di fratellanza e umanità  che il mondo latino coeso e solidale in ogni continente,  come già  un secolo fa  sui campi di battaglia d’Europa,  sa testimoniare in ogni epoca ed ancora oggi, come sempre,  dinanzi alla Storia.

Conte Prof. Fernando Crociani Baglioni

Roma, 24 maggio 2015.

programma 001programma 002Accademia_di_Romania_23_mai_2015_Foto_Ziarul_Emigrantul2Cantus_Mundi_Simona_Vasile_Valy_AmuzaAccademia_di_Romania_23_maggio_201523_mai_2015_Foto_Romania_ActualitatiAccademia_di_Romania_23_mai_2015_Foto_Romania_ActualitatiArpeggio_Foto_Ziarul_EmigrantulAccademia_di_Romania_23_mai_2015_Foto_Sorici_Constantin1Roua_Accademia_di_Romania_23_mai_2015Arpeggio_Roua_Foto_Elena_PostelnicuAccademia_di_Romania_23_maggioWP_20150523_20_06_41_ProAccademia_di_Romania_23_mai_2015_Foto_Ziarul_Emigrantul1Accademia_di_Romania_23_mai_2015_Foto_Ziarul_EmigrantulAccademia_di_Romania_23_mai_2015_Foto_Danut_TaranciucWP_20150523_18_54_01_ProAccademia_di_Romania_23_maggio_Foto_Sorici_Constantin7Accademia_di_Romania_23_maggio_Foto_Sorici_Constantin6Accademia_di_Romania_23_mai_2015_Foto_Sorici_Constantin

Arpeggio_Roua_Ambasador_Constantinescu_Elena_Postelnicu_Foto_Constantin_Sorici

Canale youtube Arpeggio & Roua

FB : Arpeggio & Roua

”Poveste de mai” cu copiii români de la Romade Elena Postelnicu, Roma

ROMA, MUSICA CORALE ROMENA. ARPEGGIO&ROUA IN CONCERTO

“Racconto di maggio – Poveste de mai” all’ Accademia di Romania

1 Martie, Mărţişor 2015 “Ghiocel Moldovenesc”. CONCERT LIVE LA ROMA: ZINAIDA JULEA, VITALIE DANI, ADRIANA OCHIŞANU, ARPEGGIO& ROUA

Gruppo Vocale ARPEGGIO 

Questa voce è stata pubblicata in Euroitalia, Simona C. Farcas e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...